Giardino Segreto

La genesi del Giardino Segreto

Fiancheggiando il lato destro della Villa si accede a un ampio giardino originariamente nascosto alla vista da una recinzione in muratura molto alta.

In occasione dei lavori di ammodernamento del 1740, il muro venne abbattuto per permettere il collegamento visuale con gli altri due giardini, rimanendo in piedi solo le due colonne che costituiscono l’accesso al giardino.

Agli inizi del 1800 fu infine interrotta l’originaria simmetria con l’inserimento di quattro tigli a est della fontana centrale e che oggi sovrastano due delle statue raffiguranti le quattro stagioni.

Questo assetto, perso dopo il secondo conflitto mondiale, è stato ripristinato nel 2006 seguendo il disegno del terrilogio datato 1738.

 

Giardino Segreto, luogo di serenità

Il Giardino segreto era un luogo dedicato al riposo e alla conversazione delle signore di casa, ancora oggi vi si respira la stessa atmosfera di tranquillità e rilassatezza, circondati dal verde e dai molteplici colori delle fioriture.

Consulta giorni e orari di visita.